Comprare casa all’asta: come funziona? Comprare casa all’asta è una soluzione piuttosto conveniente: permette di risparmiare sul prezzo dell’immobile, ottenendo uno sconto che va dal 20-30% fino al 50%. In questo articolo esamineremo il ruolo delle aste immobiliari e come funziona comprare casa all’asta.

 

Per comprare casa all’asta senza rischi, anzitutto conviene confrontare il prezzo degli immobili con quello degli annunci e con il prezzo di mercato degli immobili con pari caratteristiche: questo, per rendersi conto dell’effettiva entità del risparmio. 

Tutti possono partecipare alle aste immobiliari per comprare casa, ma per alcuni potrebbe essere una buona idea valutare la possibilità di affidarsi ad un consulente. E’ comunque essenziale avere accesso alla documentazione catastale, verificare la planimetria e che non vi siano abusi edilizi, debiti verso il condominio ecc. 

 

Anche quando si prende visione della documentazione, è necessario spesso affidarsi a un esperto o a un consulente, qualcuno che sappia consigliare o visionare in modo efficace le pratiche al posto nostro. 

In molti casi è possibili anche acquistare casa all’asta chiedendo un mutuo.

 

Spese per l’acquisto di una casa all’asta

 

Per formulare un’offerta è necessario compilare un apposito modulo, fornito da ogni tribunale; al modulo va allegato un assegno pari al 10% del valore della propria offerta. 

Per le aste tradizionali, tutti i soggetti che hanno formulato un’offerta devono presentarsi di persona nel giorno stabilito per l’aggiudicazione. In caso di impossibilità, è possibile delegare a qualcuno l’onere, con speciale procedura notarile. 

 

Come funziona comprare casa all’asta

 

Nel caso di asta giudiziaria, l’immobile può aver subito un pignoramento o un’espropriazione forzata da parte della banca o di chiunque vanti un credito nei confronti del proprietario della casa. Oppure, l’immobile può essere di proprietà di un ente pubblico, che decide di vendere una casa o una proprietà in disuso. 

 Una volta che il bene entra nella procedura dell’asta giudiziaria, su un sito internet vengono pubblicate, dal tribunale di competenza, tutte le informazioni sull’immobile e la data dell’asta giudiziaria, oltre alle procedure da effettuare per poter partecipare. 

 Per poter partecipare all’asta è ovviamente molto opportuno consultare sul sito internet la perizia, contenente tutte le informazioni relative all’immobile ed eventuali informazioni in merito a vincoli, morosità e altro riguardanti l’immobile. 

 

L’asta immobiliare prevede due modalità di svolgimento: con incanto e senza incanto. Nell’asta senza incanto, l’offerta viene presentata in busta chiusa al Tribunale di competenza, e, se vengono presentate più offerte, non vincerà la più alta, ma ci sarà una gara tra le varie persone che hanno presentato l’offerta. 

 L’asta con incanto è quella che siamo abituati a vedere nei film americani: il banditore proclama ad alta voce un prezzo, la “base d’asta”. L’ultima offerta senza rilancio è quella di chi riesce ad aggiudicarsi l’immobile. 

 

Spese per l’acquisto di una casa all’asta: le tasse

 Le tasse per l’acquisto di una casa all’asta sono uguali a quelle che si pagherebbero nel caso di immobile comprato tramite notaio. 

Se l’asta si conclude con successo, il giudice emette un decreto di trasferimento che cancella ipoteche e pignoramenti, e ingiunge al debitore e al custode di rilasciare l’immobile.